Denuncia di nascita

Denuncia di Nascita

La denuncia di nascita è un atto obbligatorio, e deve essere resa nei termini e condizioni seguenti:

  1. I genitori sono sposati
    La denuncia può essere presentata in uno dei seguenti modi, da uno solo dei genitori
    • entro 3 giorni dalla data del parto, davanti al Direttore Sanitario dell'Ospedale o Casa di Cura;
    • entro 10 giorni dalla data del parto, davanti all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza. In caso di residenza diversa per i 2 genitori, la dichiarazione va resa nel Comune di residenza della madre, salvo diverso accordo fra i 2 genitori;
    • la denuncia può anche essere presentata davanti all'Ufficiale di Stato Civile del Comune dove è avvenuta la nascita, sempre entro 10 giorni dal parto.
    Chi presenta la denuncia è tenuto ad esibire un proprio documento di identità. Per la denuncia davanti all'Ufficiale di stato civile occorre presentare l'attestazione di nascita rilasciata dall'Istituto di Cura dove si è verificato il parto, ovvero dal medico od ostetrica che ha assistito al parto.
  2. I genitori non sono sposati
    Secondo la legislazione vigente, il figlio nato da genitori non sposati è detto "naturale".
    Il riconoscimento genitoriale può essere fatto all'atto della denuncia di nascita da uno o da entrambi i genitori, negli stessi termini e modi indicati al punto 1.
    Il figlio naturale può essere riconosciuto dai propri genitori anche se uno dei due o entrambi sono uniti in matrimonio con altra persona all'atto della nascita.
  3. La madre non vuole riconoscere il bambino
    La madre partoriente può esprimere la volontà di non riconoscimento del figlio nato.
    In questo caso la denuncia può essere resa dall'Istituto ospedaliero, oppure dal medico, dall'ostetrica, o da persona che abbia assistito al parto.
    In questo caso la denuncia va presentato nel Comune ove si è verificato il parto, sempre nei termini e modalità indicati al punto 1.
  4. Il riconoscimento dopo la nascita
    Il genitore che non abbia riconosciuto il figlio al momento della nascita, lo può effettuare successivamente, in uno dei seguenti modi:
    • con dichiarazione davanti all'Ufficiale di stato civile del Comune;
    • con dichiarazione presso il Giudice Tutelare;
    • con dichiarazione davanti a un notaio o con testamento olografo;
    • per matrimonio fra i genitori naturali. In questo caso viene automaticamente riconosciuto lo stato di figlio legittimo.
  5. Attribuzione del cognome
    Il figlio nato da genitori sposati acquisisce automaticamente il cognome del padre.
    Nel caso di figli naturali, e in mancanza di riconoscimento da parte del padre, viene riconosciuto il cognome della madre.
  6. Effetti della denuncia di nascita
    La denuncia di nascita davanti all'Ufficiale di stato civile produce:
    • iscrizione nei registri di Stato civile;
    • il riconoscimento di cittadinanza italiana, se uno dei genitori è italiano;
    • l'attribuzione del Codice Fiscale.