Riqualificazione via Biffi

Riqualificazione via Biffi

Il declassamento della Via Biffi da strada Provinciale a comunale consente una riprogettazione della stessa con la previsione di un calibro più adatto ad un centro abitato e con una configurazione plano-altimetrica finalizzata alla sicurezza degli attraversamenti pedonali, alla moderazione della velocità (possibilmente inferiore ma non superiore a 50 Km/h) e alla riqualificazione del paesaggio.

Il primo tratto si predispone al proseguimento verso piazza Beretta con la posa in opera di opportune soglie.
In corrispondenza del complesso della cascina San Paolo il marciapiede ciclopedonale diviene un largo attrezzato con panchine che sottolinea le architetture dell'antica cascina. La pavimentazione in porfido si arricchisce di inserti in pietra e selciato. Defilato dal sistema e fortemente ombreggiato da un impianto di lecci viene previsto un parcheggio pubblico che rientra nel novero di quelli previsti a corona per il centro storico.

Il percorso ciclopedonale prosegue per un primo tratto sulla sinistra e in corrispondenza di un attraversamento ciclo-pedonale protetto rientra a destra e si pone al servizio dell'insediamento residenziale fino all'intersezione con la di Via Mascagni.
La via Biffi assumerà l'aspetto di viale alberato di avvicinamento al centro storico avendo previsto l'impianto di tre essenze fondamentali: lecci per i parcheggi, aceri per le aiuole di delimitazione stradale e cipressi per le variazioni prospettiche.

Planimetria via Biffi (formato PDF)

FINANZIAMENTO DELL'OPERA

Finanziamento FRISL 2006/2008 Regione Lombardia:
279.725,56
Scomputo oneri PIR Cascina S. Paolo: 252.000,00
Mezzi propri di bilancio dell'Ente: 53.274,44
Totale finanziamento 585.000,0